Siri su iPhone ha spiato alcuni utenti contro la loro volontà: ecco cos’è successo

0
639

Secondo un report, confermato anche dalla Apple, Siri ha registrato le conversazioni di alcuni utenti senza avere il permesso.

In questo ultimo periodo Apple ha basato parte della sua campagna pubblicitaria sulla sicurezza dei propri dispositivi. Il software Ios presto potrebbe anche avere una funzione che permette di attivare uno scudo per i dati personali ogni volta che ci si connette da reti wi-fi esterne a quella casalinga. Insomma la compagnia americana punta molto sulla sicurezza del sistema e della navigazione, tuttavia proprio Apple ha inavvertitamente violato la privacy di alcuni dei suoi utenti.

A scoprire il bug della vesione 15 di Ios è stato il portale ZDNet. In un report veniva spiegato come la funzione Improve Siri & Dictation si attivasse in automatico su alcuni dispositivi, registrando le conversazioni degli utenti con l’assistente vocale. Il sito The Verge ci ha voluto vedere chiaro ed ha contattato direttamente Apple per avere conferma di quanto rivelato dal portale. Ne è emerso che Apple è venuta a conoscenza del problema poco dopo aver rilasciato la patch 15 e si è messa immediatamente al lavoro per risolvere il bug.

Leggi anche ->Ghostwire Tokyo, orrore e stile nel successore di Resident Evil: quando esce

Siri ha spiato gli utenti iPhone: ma il bug è stato risolto

Secondo quanto riferito da Apple, il bug è stato risolto con la patch 15.2 di Ios, dunque se non avete ancora fatto l’aggiornamento a questa versione del sistema operativo vi conviene farlo adesso. In pratica, l’errore consentiva alla funzione Improve Siri & Dictation di essere attiva su alcuni dispositivi anche se l’utente aveva rifiutato il consenso o lo aveva impostato successivamente su off. Con la patch l’impostazione è stata spostata automaticamente su off.

Leggi anche ->Iphone, caos sullo schermo? Vi sveliamo un trucco per risolvere tutto facilmente

Nella prossima patch, quella 15.4, verra richiesto ad ogni singolo utente se vuole o meno attivare la funzione di Siri. Per rassicurare gli utenti che le loro conversazioni private non finiranno a nessuno, Apple ha specificato a The Verge di aver cancellato qualsiasi registrazione presa dopo il rilascio di Ios 15. Insomma adesso i dati degli utenti e la loro privacy dovrebbero essere nuovamente al sicuro e non ci dovrebbe più essere motivo di preoccuparsi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here