Turismo “sessuale” a Madeira: migliaia di turisti approdano per toccare le parti intime di CR7

0
543

La statua di CR7 a Funchal, suo luogo di nascita, è divenuta meta per turisti che si soffermano a toccare i gioielli del campione di Madeira.

Negli ultimi due decenni Cristiano Ronaldo è stato più di un semplice calciatore. La fama del cinque volte pallone d’oro ha infatti valicato i confini del mondo dello sport e chiunque, anche chi non ha mai visto una partita di calcio, sa chi è il calciatore portoghese. Desiderato dalle donne e ammirato dagli uomini, CR7 è diventato un divo, un’icona di stile, un modello ed un vero e proprio brand commerciale basato esclusivamente sulla sua persona.

Al pari di Jordan nel basket e Valentino Rossi nella Moto GP, il fenomeno lusitano è diventato un promoter dello sport che pratica, l’uomo immagine e simbolo del calcio. Un ruolo che l’attaccante del Manchester United ricopre meglio del suo eterno rivale Lionel Messi, sebbene sul campo spesso e volentieri l’argentino ha avuto la meglio e gran parte degli addetti ai lavori lo ritengano superiore per talento puro.

La rivalità con Messi a Funchal, capoluogo dell’arcipelago di Madeira in cui Cristiano ha avuto i natali, ovviamente non esiste. Per i cittadini della città portoghese esiste solo CR7 e per loro l’attaccante del Manchester è una vera e propria divinità. Non a caso già cinque anni fa gli hanno dedicato una statua dorata che è presto diventata uno dei luoghi turistici preferiti dai residenti e dai visitatori.

Leggi anche ->Tragedia allo stadio, violenta rissa causa morti e feriti: il drammatico bilancio – VIDEO

La statua di CR7 è vittima di “Turismo sessuale”

Decisamente meglio scolpita del mezzo busto che si trova all’aeroporto di Madeira, la statua creata nel 2014 dall’artista Ricardo Veloza è da circa 8 anni una delle maggiori attrazioni dell’arcipelago. Da qualche anno a questa parte, tuttavia, si è diffusa una strana moda tra i turisti, specie tra le donne: il selfie con sfregatina ai gioielli di famiglia.

L’opera è infatti alta circa 3.4 metri e grazie al piedistallo (o a causa del, fate voi), le persone arrivano all’altezza dei genitali della scultura. Il risultato è che ci sono migliaia di turisti ogni anno che prima di andare via dall’arcipelago, decidono di scattarsi una foto ricordo mentre toccano le parti intime del finto Cristiano Ronaldo.

Leggi anche ->Morto Pino Wilson, capitano della Lazio del primo scudetto: come stanno gli altri eroi di quell’impresa?

La notizia (si fa per dire) è stata riportata dal tabloid ‘The Sun‘, sul quale si trovano anche diversi scatti di turiste divertite a toccare il membro scultoreo del campione portoghese. Una di queste, raggiunta dal giornale britannico ha spiegato: “Volevo solo una sua foto da inviare alla mia famiglia. Ma appena ho inserito il gruppo WhatsApp di famiglia tutti hanno iniziato a ridere. Non hanno potuto fare a meno di notare l’area ben strofinata tra le sue gambe”. Insomma, la pratica è talmente frequente che la parte incriminata è più lucida del resto della statua.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here