Crolla l’igloo che avevano appena costruito, sepolti padre e figlio. Il piccolo non ce l’ha fatta

0
450
igloo svizzera padre figlio sepolti

Un’altra tragedia terribile si è verificata in montagna, e precisamente a Tarasp, piccola frazione del comune di Scuol, in Svizzera.

Stando a quanto riportato anche dal Mirror, un bambino di sette anni ha perso la vita in seguito al crollo di un igloo “fatto in casa”.

Nel crollo della capanna di neve è rimasto sepolto anche il padre del piccolo, che è tuttavia riuscito a liberarsi dalla montagna di neve e ghiaccio. In seguito, il genitore ha tirato fuori il suo piccolo, grazie anche ad alcuni passanti che si sono fermati per dare una mano.

Il bambino è stato trasportato in ospedale tramite elicottero, ma ogni tentativo di salvargli la vita si è rivelato vano.

Il piccolo è stato trovato sotto la neve dopo circa 15 minuti. Un tempo che ha reso vani tutti i tentativi disperati di rianimarlo.

Il Cantone dei Grigioni interessato da forti nevicate

Stando a quanto riferito dai medici dell’ospedale della città di Coira, dove il bimbo è stato trasportato urgentemente, le ferite riportate in seguito al crollo dell’igloo erano troppo gravi.

La capanna sulla neve è crollata intorno alle 11 di ieri, dopo che padre e figlio avevano passato “giorni” a costruirla. Sull’incidente sono in corso le indagini da parte delle forze dell’ordine, con la polizia che ha confermato il decesso del giovanissimo.

Negli ultimi giorni tutto il territorio svizzero è stato interessato da intense e copiose nevicate. Una situazione che è apparsa critica soprattutto nel cantone dei Grigioni, dove sono stati registrati accumuli di diversi centimetri nel fine settimana.

LEGGI ANCHE => Bufera di neve “chimica” provocata dalla centrale nucleare in un solo paese: caduti 30 centimetri

LEGGI ANCHE => Bimbo di 4 anni scompare sulla spiaggia: trovato morto 3 giorni dopo. È mistero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here