Grillo vuole trasformare il M5S nei nuovi Verdi. Da Pecoraro Scanio a Possibile, i “difensori” dell’ambiente

0
224
grillo m5s verdi civati

Il Movimento 5 Stelle è interessato da una trasformazione interna che lo sta portando a diventare una forza politica diversa da quella che abbiamo imparato a conoscere negli anni precedenti (specialmente prima delle politiche 2018). 

Come riporta anche Dagospia, l’incontro avvenuto a Marina di Bibbona tra l’ex presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il co-fondatore del M5S, Beppe Grillo, avrebbe segnato un ulteriore passaggio nella storia del Movimento.

Grillo, infatti, punta con decisione a far diventare il M5S un partito totalmente ambientalista, non solo dal punto di vista strettamente climatico ma anche in termini di rinnovamento industriale e produttivo. Una forza politica che dovrebbe somigliare quindi ai Verdi tedeschi.

D’altronde si tratta di un campo dove il M5S può trovare certamente spazio, dato che i Verdi italiani sono ormai relegati a forza largamente minoritaria e non riescono più a raccogliere quei consensi del periodo dell’Ulivo (prima) e dell’Unione (poi).

L’epopea dei Verdi e l’eredità raccolta da Possibile 

Negli anni 2000, l’elezione a presidente di Alfonso Pecorario Scanio diede una forte spinta ai Verdi, che diventarono una gamba fondamentale di un centrosinistra che cercava di ricostruirsi dopo la sconfitta alle politiche del 2001. Un percorso importante per una sinistra ecologista e pacifista, che culminò con il successo alle elezioni del 2006 e alla nomina dello stesso Pecoraro Scanio come ministro dell’Ambiente.

Da quel momento in poi i Verdi non hanno più avuto quella spinta propulsiva nell’affermare con decisione le priorità ambientali nel panorama politico.

Un tentativo che porta avanti Possibile, il movimento politico fondato da Giuseppe Civati, che cerca sempre di mettere in evidenza questioni di grande rilievo come la lotta al riscaldamento globale, la messa in sicurezza del territorio, l’abbattimento dell’inquinamento e la riduzione dei consumi. Un Movimento 5 Stelle “totally green” potrebbe contribuire ad allargare il fronte su queste tematiche.

LEGGI ANCHE => Beppe Grillo sta per diventare nonno di due gemelle: “E’ al settimo cielo”

LEGGI ANCHE => Dimissioni Zingaretti, è terremoto nel PD: le Sardine occupano la sede e Grillo si “candida” come loro segretario

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here