“I ripetuti tradimenti a Mara Venier? Ma basta!”: si finirà di parlarne, a distanza di decenni?

0
153
mara venier tradimenti jerry calà

70 anni di età e 50 di carriera per Jerry Calà, che si è confessato in un’intervista rilasciata a Barbara Visentin per il Corriere della Sera. 

Il popolare attore comico italiano ha festeggiato questi traguardi nella serata-evento che si è tenuta ieri sera all’Arena di Verona. Tra gli ospiti c’era anche Mara Venier, ex moglie di Jerry Calà e ancora molto legata all’attore.

“È la mia più grande amica. Con l’affetto che resta dopo l’amore e con l’intelligenza, si diventa amici. Per noi è stato naturale – ha detto Calà al Corriere della Sera – Alcune persone rimangono nel cuore e il rapporto si trasforma in qualcos’altro di ugualmente bello e pieno di complicità”.

LEGGI ANCHE => Johnny Calà, scopriamo la “fortuna” di Papà Jerry

Alla domanda sui tradimenti che l’attore avrebbe compiuto nei confronti della Venier, la sua risposta è netta: “Ma basta con queste cose, ormai è diventata una leggenda! Ogni età ha i suoi problemi e a quei tempi non avevo neanche 30 anni, che per un uomo vuol dire essere un ragazzino – spiega Jerry Calà – E poi ero in preda a un improvviso successo. Se ho fatto qualche marachella mi giustifico”.

“La comicità odierna? E’ cambiata la formazione”

Nel corso dell’intervista, Jerry Calà ha trovato il modo di parlare anche della comicità odierna, spiegando che gli schemi non sono poi così diversi da quelli dei decenni precedenti, sebbene sia cambiata la formazione dei comici.

LEGGI ANCHE => Jerry Calà, 70 anni di libidine: i film culto dell’attore etneo-veronese

“La nostra generazione prima di approdare alla tv faceva un sacco di sperimentazioni live, faceva gavetta nei teatrini e nei cabaret – racconta Jerry Calà – Oggi accade un po’ il contrario: la tv crea dei comici che poi a seconda del successo diventano più o meno popolari e vanno in giro”.

“Oggi mi piacciono Ficarra e Picone – ha aggiunto il comico – Ma abbiamo registi bravissimi come Paolo Virzì o Paolo Genovese”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here