Il Re ed il problema con il sesso: l’incredibile rivelazione di un insider

0
234
juan carlos

Juan Carlos, ex re di Spagna attualmente in esilio volontario, ha dovuto ricevere “ormoni femminili” per controllare il suo “desiderio sessuale”.

E’ quanto avrebbe rivelato Jose Manuel Villarejo, un ex commissario della polizia spagnolo, sotto processo perché accusato di spionaggio nei confronti di alcuni politici spagnoli.

All’ex re spagnolo sarebbero stati iniettati dei bloccanti del testosterone a causa della sua ingestibile “eccitazione”.

LEGGI ANCHE => “Il segreto? 8 ore di sesso al giorno”: la confessione bollente

“Il National Intelligence Center (CNI) ha iniettato ormoni femminili e bloccanti del testosterone per controllare la sua libido – ha detto Villarejo durante un’audizione parlamentare – Il fatto che fosse così eccitato era ormai considerato un problema di stato”.

Non è la prima volta che si parla del fatto che Juan Carlos sia un personaggio molto “focoso” dal punto di vista sessuale. Come ricorda il Daily Star, la leggenda dice che l’ex re di Spagna abbia avuto 5.000 amanti.

Juan Carlos voleva a tutti i costi farlo con la principessa Diana

Tra le voci, circola anche quella di un profondo invaghimento per la principessa Diana (non corrisposto da Lady D).

Juan Carlos avrebbe fatto “centro” con la cantante spagnola Sara Montiel, la governante belga Liliane Sartiau e la principessa italiana Maria Gabriela de Saboya, come riportato da Amadeo Martinez nel suo libro “Juan Carlos: Il Re dalle 5000 amanti”.

LEGGI ANCHE => Sesso a 189 anni: l’incredibile storia di Jonathan (l’animale terrestre più vecchio al mondo)

Juan Carlos ha abdicato nel 2014, lasciando il trono a suo figlio, Filippo VI. Attualmente, l’ex re di Spagna è in esilio ad Abu Dhabi: una decisione presa volontariamente, dopo che i pubblici ministeri svizzeri hanno aperto un’indagine sui suoi conti bancari in merito a presunti paradisi fiscali.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here