Registra un video hard, parte un colpo e si spara proprio lì: l’incredibile vicenda di una modella 27enne

0
59
spara video hard modella vagina

Una modella si è accidentalmente sparata nella vagina mentre registrava un video per i suoi clienti tramite la webcam. 

L’incidente si è verificato all’inizio di novembre all’interno della sua abitazione, stando a a quanto riferito dalle autorità.

La polizia è intervenuta in una residenza di Thomaston, in Georgia, in seguito ad una “ferita accidentale da arma da fuoco”, poco prima delle 12 dello scorso 9 novembre.

LEGGI ANCHE => Star di TikTok ucciso in una sparatoria assieme alla ragazza, aveva solo 18 anni

Una volta giunto sul posto, il vicesceriffo ha trovato un paramedico con in mano una pistola scarica e un bossolo di proiettile. Il sanitario ha detto alla polizia che la donna “si era sparata nella vagina, accidentalmente”.

Pare che la modella si chiami Lauren Hunter Daman e abbia 27 anni. Stando alle prime ricostruzioni, riportate anche dal Daily Star Online, la giovane si trovava da sola nella sua camera da letto al momento dell’incidente.

Jordan Allen, coinquilino e titolare dell’arma da fuoco, ha detto alla polizia di essersi precipitato in camera da letto dopo aver sentito uno sparo mentre si trovava in cucina.

La ragazza stava registrando un video su una piattaforma “spinta”

Allen ha riferito che la 27enne aveva una “piccola quantità di sangue” sulla gamba e continuava a spiegare di essersi sparata addosso per errore. Addie Ruth Johnson, un’altra inquilina dell’appartamento, ha confermato la versione fornita dagli altri due.

La modella ha poi spiegato alla polizia di essere una frequentatrice di una piattaforma web dove la 27enne “fa video di se stessa che le persone pagano per vedere”. Le autorità ritengono che la piattaforma web sia Chaturbate, un popolare sito per adulti.

LEGGI ANCHE => Lite a Taranto durante serata universitaria finisce in sparatoria: paura e dieci ragazzi in Ospedale

Non è chiaro se la giovane stesse registrando dal vivo oppure fosse intenta a registrare un video da caricare in un secondo momento sulla piattaforma.

Le autorità hanno classificato l’incidente come “condotta sconsiderata”: lo sceriffo Dan Kilgore si è detto abbastanza convinto che non ci saranno conseguenze penali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here