Chirurgo abbandona l’operazione per picchiare l’infermiera

By | 19/05/2017
(Visite Totali 40 ---- Visite Oggi 1 )
 Accade nell’#Ospedale di Lankao, in Cina, dove un chirurgo, nel bel mezzo di una operazione chirurgica, decide di abbandonare il proprio paziente per colpire ripetutamente in volto un’infermiera. Cosa sia scattato nella mente dell’uomo non è ancora chiaro, così come non sono ben chiare le motivazioni che hanno fatto scaturire tutto questo “frastuono”, ma le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza non lasciano spazio a scusanti. Le telecamere riprendono l’uomo, vestito con il proprio camice, mentre si allontana dal proprio paziente, ancora intubato e addormentato sul lettino della sala operatoria, si sfila i guanti di mano e si avventa con una violenza inaudita contro l’infermiera, scagliando ripetuti pugni al volto di quest’ultima fino a quando gli altri colleghi non intervengono per dividere i due e salvare la malcapitata.

L’infermiera è stata successivamente portata in un’altra ala dell’ospedale per essere medicata e per assicurarsi che non vi fossero ripercussioni per la sua #salute, ma le ferite riportate non sono certo da prendere alla leggera.

La causa scatenante della colluttazione ed i mancati provvedimenti disciplinari
Dopo una attenta ed accurata analisi si è riuscito a scoprire che la causa scatenante di quella tragica colluttazione non è strettamente legata all’ambito lavorativo, in quanto i due avevano una storia sentimentale al di fuori della struttura ospedaliera. A scatenare l’aggressione sarebbe stata dunque una discussione avvenuta per cause esterne al lavoro e, con questa scusante, l’azienda ospedaliera in questione ha deciso di non prendere alcun provvedimento disciplinare nei confronti del medico né, tanto meno, nei confronti dell’infermiera.

Non è la prima volta che un paziente rischia la vita a causa della negligenza del personale sanitario: anni addietro, nell’ospedale di Bari, una colluttazione tra due medici causò la morte di una bambina, strozzata dal cordone ombelicale; o ancora la “divertente” scena di cinque infermiere colombiane che, dopo aver anestetizzato un paziente in sala operatoria, hanno ben deciso di ballare davanti al suo corpo inerme filmandosi con il proprio smartphone. Le cinque infermiere, in questo caso, sono state licenziate per via diretta ed il fatto è stato reso noto in tutto il mondo. Fatti che lasciano trasparire come la sanità porta dei buchi marci in tutte le parti del mondo e non solo in Italia. #medicina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *