Un ginecologo di 60 anni di Firenze è agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale aggravata e continuata nei confronti di sette donne che hanno sporto denuncia (senza conoscersi tra loro) nei mesi scorsi. Il medico è stato sospeso dall’Asl con effetto immediato ed è stato arrestato dai carabinieri di Arezzo.

A una donna sarebbe stato somministrato addirittura un farmaco narcotizzante per renderla meno reattiva nel momento in cui il ginecologo portava a termine le sue visite. Palpeggiamenti continui e strusciamenti sono stati raccontati dalle sette vittime, due delle quali sorelle. Il medico esercitava presso una struttura pubblica dell’Asl nel capoluogo toscano (lì si sarebbero verificati 5 casi) e in una privata nella provincia di Firenze (dove sono avvenute le altre molestie sessuali).

(Visite Totali 54 ---- Visite Oggi 1 )

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.