64enne americano “sposa” su internet una 13enne di Milano e poi la violenta

By | 24/05/2016
(Visite Totali 22 ---- Visite Oggi 1 )

E’ davvero incredibile la storia che ha visto coinvolto un 64enne americano, da tempo residente in Portogallo, che lo scorso 14 maggio ha violentato una bimba di 13 anni, di Milano, in un appartamento a San Vittore. I due si erano conosciuti su Second Life, uno dei più grandi fallimenti nella storia di internet, dove si erano persino “sposati”. Dopo due anni di “relazione” avevano deciso di conoscersi.

I particolari non sono ancora noti, ma il 64enne sembra si sia recato con la moglie a Milano; non è chiaro il ruolo della donna nell’accaduto, sembra comunque che al momento della violenza non era in casa. La ragazzina ha poi raccontato tutto ad una sua insegnante, ed è scattata la denuncia. Una settimana fa è stato fermato l’uomo che in Italia è incensurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *