Morte Ciro Esposito, De Santis condannato a 26 anni

By | 24/05/2016
(Visite Totali 15 ---- Visite Oggi 1 )

Giunge come una liberazione per i familiari di Ciro Esposito la sentenza della terza Corte d’Assise di Roma che ha condannato Daniele De Santis, detto “Gastone“, a 26 anni di carcere per l’omicidio del ragazzo napoletano, due anni fa, in occasione della finale di Coppa Italia di calcio. Esposito si recò a Roma per assistere alla partita che vedeva impegnato il Napoli contro la Fiorentina, e rimase ucciso in un agguato teso dal Gastone, noto ultrà romanista.

Esposito morì 53 giorni dopo, in ospedale, per alcune complicazioni dovute ai numerosi interventi chirurgici subiti. La madre, Antonella Leardi, è divenuto in seguito un simbolo di pace e di perdono. La donna oggi ha commentato così la sentenza: “Non provo odio contro De Santis, da tempo l’ho perdonato. Ma la sentenza è giusta e congrua. Spero che il sacrificio di mio figlio serva a qualcosa in futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *