Firenze, omicidio Olsen: 30 anni al senegalese Cheik Diaw

By | 22/12/2016
(Visite Totali 2 ---- Visite Oggi 1 )

E’ arrivata oggi la sentenza di primo grado sull’omicidio di Ashley Olsen, la 35enne statunitense uccisa a Firenze lo scorso 9 gennaio. La Corte d’Assise del capoluogo toscano ha condannato a 30 anni l’unico imputato per l’omicidio, il senegalese Cheik Diaw.

Il 27enne è stato inoltre condannato a risarcire i familiari della Olsen, che si erano costituiti parte civile: ammonta a 450mila euro la somma che dovranno ricevere. I legali di Diaw hanno già annunciato ricorso, puntando all’assoluzione piena. Ricordiamo che il senegalese era stato fermato cinque giorni dopo l’assassinio e che è stato da sempre indicato come l’unico possibile autore del delitto.

L’unica “vittoria” è la mancanza dell’aggravante della crudeltà, che la Corte non ha rilevato: la pena avrebbe potuto assumere una rilevanza ancora maggiore.