Reggio Calabria, aggredito sacerdote: è grave

By | 25/05/2017
(Visite Totali 16 ---- Visite Oggi 1 )

Solo uno colpirebbe il sacerdote con calci e pugni. La notizia, come era stata presentata stamattina, diceva di un sacerdote di Reggio Calabria

che aveva sentito un gruppo di ragazzi entrare rompendo la porta nella canonica della chiesa Madonna del Divino Soccorso a Reggio Calabria.

La scena del crimine. Soccorso e trasportato in ospedale il parroco si trova ricoverato in prognosi riservata, ha riportato un ematoma cerebrale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire agli autori dell’aggressione.

Monsignor Giorgio Costantino, giornalista, in passato portavoce del Sinodo dei Vescovi (2005), è parroco di Santa Maria del Divino Soccorso, in uno dei quartieri più popolosi di Reggio Calabria, Gebbione, dal 2006. Nello scorso mese di settembre alcuni vandali, rimasti ignoti, erano entrati nei locali del centro di ascolto della parrocchia devastando gli interni.

In quella circostanza, il sacerdote aveva sporto denuncia.

Reggio Calabria. Nelle prime ore di oggi 23 maggio 2017 militari del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo d’urgenza, emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Capo Dott. So che da lui si è recato il vicario Giovanni Polimeni ed è circondato dall’affetto dei parenti, di tanti confratelli sacerdoti e di amici. In realtà non si è trattato di un tentativo di furto, ma di un episodio ancor più banale e per questo sconcertante per l’uso di una violenza così efferata da parte di ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *